martedì 4 dicembre 2012

{Mendiants} e i 13 dessert di Natale


A Natale, in Provenza, oltre alle leccornie salate della cena della Vigilia si possono gustare i 13 dessert.
È una tradizione antica di alto valore simbolico. Immaginate una tavola piena di frutta secca, prelibatezza esotica che richiama alla mente la provenienza dei Re Magi, di torroni bianchi e neri a simboleggiare il Bene e il Male e poi ancora dolcetti locali, il tronchetto festivo, il pan di spezie e le marmellate. In tutto 13 come il numero di Gesù e i suoi apostoli. Per una volta il 13 a tavola non porta sfortuna :)
Il tipo di dessert varia di città in città in Provenza, anzi di casa in casa.
I dessert che ricorrono più spesso sono:

Biscotins d'Aix (piccoli biscotti tondi ai fiori d'arancio)
Calissons d'Aix (qui la ricetta)
Cedro candito
Casse-dents (biscotti simili ai cantucci)
Biscotti con semi di cumino e finocchi
Due tipi di dolci fritti (simili alle chiacchiere e alle castagnole)
Pain d'epices (qui la ricetta)
Pompes à l'huiles o fougasse à l'huile d'olive (qui in versione salata, presto la ricetta dolce)
Pâte de coing
Yule log (il tronchetto di Natale) (qui la ricetta)
Torrone bianco e torrone nero
Mendiants o frutta secca

La frutta secca che ricopre i mendiants rappresenta i mantelli di quattro ordini monastici: uva per i Domenicani, nocciole per gli Agostiniani, fichi per i Francescani e mandorle per i Carmelitani. In origine non era un dolce così ricco e si faceva utilizzando gli avanzi di altri dolci, da qui il nome "mendicanti".


{Mendiants}

100g di cioccolato fondente 60-70%
Nocciole
Mandorle
Fichi secchi
Uva passa

Spezzettate il cioccolato e fondetelo al microonde per circa 1min/1min e mezzo.
Disegnate dei cerchi di cioccolato su un foglio di carta da forno. A seconda della dimensione desiderata utilizzate un cucchiaio o un cucchiaino di cioccolato fuso. Aspettate alcuni minuti in modo che il cioccolato inizi ad addensare e adagiate ci sopra la frutta secca alternandola. Lasciate rassodare completamente il cioccolato prima di staccare i dischi con delicatezza dalla carta da forno.

Se non possedete un microonde potete fondere il cioccolato a bagnomaria. 

Per saperne di più:

16 commenti :

  1. Delizioso questo post, non conoscevo questa tradizione dei 13 dolci e mi è piaciuto molto leggere quello che hai scritto. Grazie! I mendiants sono perfetti. Ciao.

    RispondiElimina
  2. ma che belli.... mi sa che quest'anno mi ci dedico!
    ciao

    RispondiElimina
  3. ma questo è un vero peccato di gola!

    RispondiElimina
  4. Semplici ma golosi...
    Complimenti!
    Susy di ricotta...che passione
    Mi sono unita ai tuo lettori cosi' posso seguirti.

    RispondiElimina
  5. Sono davvero bellissimi e poi facili e veloci da farsi insomma come resistere??Baci,Imma

    RispondiElimina
  6. sembrano semplici e buonissimi!! coem resistere al cioccolato!!

    RispondiElimina
  7. conosco questa preparazione ed è golosissima...ottimi!
    felice giornata!

    RispondiElimina
  8. Che bel post!
    Sono sempre avida di curiosità sul cibo e sulle tradizioni legate ad esso in tutto il mondo, quindi grazie ;o)

    RispondiElimina
  9. Meravigliosi!!!!!li ho assaggiati una volta....DIVINI!!!! =)

    RispondiElimina
  10. non sapevo di questa tradizione, immagino che delizie, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. Beh questa tradizione è da copiare senza ombra di dubbio. Questi dolcetti sono semplicissimi. Da provare!

    RispondiElimina
  12. bella questa tradizione dei 13 dolci.. si rischia il coma iperglicemico.. ma ne vale la pena! :-)

    RispondiElimina
  13. I Mendiants li conoscevo mentre la storia dei 13 dolci è stata una scoperta. E' così bello questo periodo, così ricco di storie e tradizioni da riscoprire. UN post davvero interessante.

    RispondiElimina
  14. bello il tuo blog! io e il mio papà abbiamo appena aperto il nostro, se ti va passa a trovarci :) ti seguiamo! F.

    RispondiElimina
  15. Oddio, voglio essere in Provenza la notte di vigilia e sdraiarmi su questo tavolo con i 13 dolci!! Poi quei nomi...alcuni dei quali misteriosi, non sai quanto mi ispirano!! :D

    RispondiElimina
  16. Questi non li conoscevo...semplici da preparare e golosissimi!!

    RispondiElimina

{Blog Etiquette}
I commenti sono moderati perché qui:
non si urla scrivendo in maiuscolo
non si spamma
non ci si comporta con malagrazia verso gli altri lettori
si esprimono le proprie idee educatamente
si sta composti a tavola