mercoledì 12 dicembre 2012

{Bastoncini morbidi alle rose} per un delirante scambio di biscotti


Ormai è quasi una tradizione attendere con ansia e gioia il suono del postino in attesa dei pacchi pieni di biscotti.
E' bello cercare di scoprire già dal nome del mittente quale blogger possa averli spediti. È stato elettrizzante aprire i pacchetti e mordere il primo biscotto leggendo gli auguri di Ricette BimbyPappa e Cicci e La Cucina Spontanea
Si scoprono nuovi gusti, nuovi blog e nuove persone oltre lo schermo del pc.
Gli stessi sentimenti li ho provati nella fase della mia spedizione nonostante le Poste, peggio del Grinch, abbiano provato a smorzare il mio entusiasmo biscottiero natalizio.

Dopo essermi iscritta al sito, ho ricevuto la mail che indicava le tre blogger alle quali avrei dovuto inviare i miei biscotti: MonicaLorenzaDaniela. I nomi dovevano restare segreti. E lo sono restati fino al momento in cui, esasperata dal ritardo nella consegna, le ho contattate in privato per sapere se i miei biscotti erano giunti a destinazione o dispersi in guerra. In due mi hanno rassicurata dell'avvenuta consegna dopo 8 giorni dalla mia spedizione.
8 giorni.
Suppongo che le Poste, in pieno spirito natalizio, abbiano deciso di consegnare le mie raccomandate con una slitta trainata da renne autentiche. Sì, deve essere così. Me lo immagino già il postino vestito da Babbo Postale che si fa largo sulle strade italiane scampanellando ed esclamando "oh oh oh". Non può esserci altra spiegazione logica per un simile ritardo -.-
Io nel frattempo speravo arrivassero sani e salvi e sgranocchiavo i biscotti che continuavo a preparare in caso avessi dovuto rispedirli. Non si sa mai nella vita, meglio avere sempre dei biscotti di riserva (questo, da ora in avanti, sarà il motto della mia casata).
È stato uno scambio di biscotti divertente anche per questo ma l'anno prossimo i biscotti li consegno di persona piuttosto che affidarmi al servizio postale nazionale ;)


{Bastoncini morbidi alle rose}
adattata da una ricetta di Martha Stewart

8 albumi di uova medie
450g di zucchero
230g di farina 00
un pizzico di sale fino
140g di burro fuso
4 cucchiai di latte o panna
2 cucchiai di aroma di rose
colorante rosso in gel

Accendete il forno a 200°C.
Setacciate la farina.
Ricoprite un paio di teglie con carta da forno e mettete da parte.
Ritagliate da un cartoncino pulito un rettangolo vuoto di 7x14cm che vi servirà come guida per stendere l'impasto.
Unite gli albumi, lo zucchero e un pizzico di sale fino e montateli a neve ferma. 
Abbassate la velocità al minimo ed unite il burro fuso lasciato raffreddare a temperatura ambiente.
Aggiungete la farina, il latte e l'aroma di rose.
Prelevate una parte di impasto e trasferitela in un'altra ciotola. Colorate questa parte con poche gocce di colorante rosso o quanto necessario per ottenere il colore desiderato. Riempite una sac a poche o una squeeze bottle  con questo impasto.
Posizionate il rettangolo di cartoncino sulla carta da forno e spalmate al suo interno un cucchiaio di impasto aiutandovi con una spatola piatta.
Rimuovete il cartoncino e disegnate delle linee rosse in diagonale sul biscotto.
Cuocete un paio di biscotti per volta per 6-8 minuti girando la teglia a metà cottura. I biscotti devono colorarsi leggermente ai bordi ma non devono indurire troppo altrimenti non possono essere arrotolati.
Togliete subito la carta da forno dalla teglia per fermare la cottura e con delicatezza staccate il biscotto arrotolandolo intorno ad una matita pulita.
Tagliate il bastoncino in due e mettete a raffreddare. 
Ripetete fino ad esaurire l'impasto. Dose per circa 36 biscotti.

Per capire meglio il procedimento date un'occhiata al video di Martha Stewart ;)

13 commenti :

  1. troppo belli...che idea davvero carina!
    bacioni

    RispondiElimina
  2. Sono belli, troppo belli, bellissimi!! Ed io voglio farli ed appenderli a frotte sull'albero di Natale!! *.*

    RispondiElimina
  3. Ho letto di questo cookie swap, bellissima iniziativa! :D I tuoi bastoncini sono deliziosi, bellissimi, raffinati e golosi! :) Complimenti, buona giornata :)

    RispondiElimina
  4. Quest'anno non ce l'ho fatto a partecipare a nulla... un peccato perchè sono bellissimi questi swap e ancora più incantevoli questi bastoncini! Tenerissimi!

    RispondiElimina
  5. Ma sono bellissimiiiiiii!!! *_*

    Eheh, me li sono immaginati i postini vestiti da babbo natale e con le renne.. deve essere una bella immagine :D :D

    RispondiElimina
  6. Bellissimo lo swap, non ho mai partecipato per una serie di motivi, primo fra tutti il gran caos nella mia vita in questo periodo!! ;)
    Comunque questi provo a farli per me, sarebbero stati un regalo molto gradito, mi piace molto l'aroma di rosa e questi dolcetti si sgranocchiano senza impensierirsi troppo per le calorie!! ;)

    Ricetta copiata!

    RispondiElimina
  7. Ciao!
    Complimenti per il blog e per le deliziose golosità che proponi!:)
    Se ti va passa da me..il mio blog è nato da poco! :)
    Un bacione e a presto!

    RispondiElimina
  8. Ti sono venuti proprio bene :)

    RispondiElimina
  9. CIAO, sono passata di qui per caso, ho visto questi bei biscoroll, mi chiedevo dove hai comperato l'aroma di rosa e mi piacerebbe sapere dopo cotti che rimane come sentore di rosa

    complimenti bella ricetta comunque !

    buone feste

    Michela66

    RispondiElimina
  10. Ciao Michela, ho trovato l'aroma di rose qui a Roma da Castroni ma credo si trovi in qualunque negozio di alimentari ben fornito o specializzato in cibi bio o del Medio Oriente. È una boccetta con un liquido incolore. Prima della cottura ha un'aroma più intenso ma dopo la cottura il sapore e il profumo sono ancora presenti. Se non lo trovi potresti provare a sostituirlo con l'acqua di rose o l'essenza di rose (da diluire) che si trova in erboristeria :)

    RispondiElimina
  11. Grazie mille per la tua risposta.
    Lo cercherò.

    Michela66

    RispondiElimina

{Blog Etiquette}
I commenti sono moderati perché qui:
non si urla scrivendo in maiuscolo
non si spamma
non ci si comporta con malagrazia verso gli altri lettori
si esprimono le proprie idee educatamente
si sta composti a tavola