giovedì 23 febbraio 2012

*Torta Perla - Rubino* di Luca Montersino


"Nigella ci aggiunge un pizzico di zenzero mentre Gordon, invece, la preferisce con il cardamomo. Jamie poi..."
Arriva un momento, nella vita di ogni appassionato di cucina, in cui si inizia a chiamare gli chef preferiti per nome.
Il vostro fidanzato (o vostro/a marito-moglie-madre-amico) vi osserva con sguardo concentrato cercando di ricordare dove avete conosciuto tutti questi inglesi e voi, che chiacchierate ormai a ruota libera sui diversi impieghi del baccello di vaniglia secondo Maurizio (Santin), gli porgete davanti l'ultima creazione sfornata.
"Ecco, la ricetta è del Maestro"
"Ma chi, quello del terzo piano?"

 Il vostro sguardo scandalizzato parla da solo.
"No amore, il Maestro Montersino!"
 Non disperate, prima o poi anche lui/lei si rivolgerà agli chef con nome, cognome o vezzeggiativo. Per il mio fidanzato, ad esempio, Luca Montersino è "quel sant'uomo" e il perché, se avete provato una delle sue miracolose ricette, è subito chiaro.
Prendiamo il pan di Spagna come esempio. Prima di scoprire la Ricetta per antonomasia, con la R maiuscola, nella mia cucina ci sono stati innumerevoli tentativi di pan di Spagna: alcuni bruciati, alcuni troppo bassi, altri della giusta altezza ma che si sgonfiavano come un palloncino appena usciti dal forno. Poi ho scoperto la ricetta del Pan di Spagna di Luca Montersino e da allora per sbagliarlo devo avere contro una mega congiunzione astrale sfavorevole (parlando con modestia, certo). E' come avere un maestro di pasticceria sempre disponibile, a portata di mouse, di telecomando o di libro ;)


{Torta Perla - Rubino alle fragole su ricetta di Luca Montersino}

Ho apportato pochissime varianti alla ricetta originale che potete trovare qui sul sito di AliceTv. Invece dei frutti di bosco ho utilizzato solo le fragole, che risultano più gradite qui a casa mia, ho dimezzato la dose degli ingredienti e ho utilizzato un pan di Spagna classico - sempre ricetta di Montersino (trovate sopra il link) - invece di quello al riso. Un'ultima piccola variante è nella forma, se non volete complicarvi ulteriormente la vita e la ricetta potete utilizzare uno stampo tondo. Dose per 4 persone.
*Per la bavarese al cioccolato bianco:
125 g latte intero fresco
25g zucchero semolato
50 g tuorli di uova medie
5 g colla di pesce in fogli
125 g cioccolato bianco
250 g panna fresca
i semi di mezza bacca di vaniglia bourbon


*Per la finitura:
150g pan di Spagna
50 g fragole


*Per la gelè ai frutti rossi:
200g fragole
50g zucchero semolato
5g colla di pesce in fogli
20 g destrosio (o di zucchero semolato)
5g succo di limone


*Per la glassa bianca:
150g panna fresca
225g cioccolato bianco
150g sciroppo di glucosio
25g colla di pesce in fogli
15g latte il polvere intero
5 g in polvere biossido di titanio (facoltativo, serve a rendere la glassa più bianca)


Per la gelè ai frutti rossi:
Frullate le fragole per ridurle in purea, mettete in ammollo la colla di pesce per almeno 10 minuti e quando è morbida strizzatela per eliminare l'acqua in eccesso e tenetela da parte. Mischiate un quarto di purea di fragole con lo zucchero e scaldatela in un pentolino quindi scioglieteci dentro la colla di pesce. Toglite dal fuoco e unite la polpa fredda, il destrosio (o lo zucchero) e il succo di limone. Versate su una teglia ricoperta da carta da forno e mettete la gelè in freezer a rassodare.


Per la bavarese al cioccolato bianco:
Mettete in ammollo la colla di pesce per almeno 10 minuti. Tritate il cioccolato bianco. Assicuratevi che la panna da montare sia bella fredda (io di solito la tengo in freezer per qualche minuto).
Portate a bollore il latte e versatelo, poco alla volta, sopra i tuorli miscelati con lo zucchero; riportate sul fuoco cuocete sempre mescolando fino alla temperatura di 85° C, togliete dal fuoco ed unite la colla di pesce - strizzata -  il cioccolato bianco a pezzetti, la vaniglia e mescolate bene. Lasciate raffreddare il composto in frigo finché raggiunge i 4° C poi frullatelo con un mixer ad immersione per renderlo omogeneo.
Montate la panna. Unite la crema al cioccolato alla panna mescolando dal basso verso l'alto per non smontare il composto.


Composizione della torta:
- Se utilizzate uno stampo tondo ad anello:
 Mettete sul fondo dell'anello uno strato di pan di spagna, le fragole tagliate a spicchi, uno di bavarese e ponete in freezer a rassodare per  circa 30-40 minuti. Inserite il disco congelato di gelè e completate con altra bavarese fino a bordo stampo. Conservate in freezer per almeno 4 ore.  Smodellate dall'anello e glassate sopra una griglia con la glassa bianca. 
- Se utilizzate uno stampo da bavarese tipo il mio:
Il procedimento è l'inverso. Mettete uno strato di bavarese e ponete in freezer a rassodare per circa 30-40 minuti. Inserite il disco congelato di gelè e completate con il resto della bavarese. Congelate per 30 minuti circa. Alla fine unite le fragole tagliate a spicchi e il disco di pan di Spagna ritagliato secondo la forma dello stampo. Conservate in freezer per almeno 4 ore. Immergete lo stampo in una ciotola d'acqua calda per qualche minuto facendo attenzione a non bagnare la torta. Togliete lo stampo dall'acqua, appoggiate un piatto alla base (incrociate le dita, dite una preghiera) e capovolgete la torta. Date un colpetto allo stampo et voilà la bavarese dovrebbe scivolare sul piatto. Rimettetela per qualche minuto ancora in freezer prima di glassarla.


Per la glassa bianca:
Portate la panna a bollore con il latte in polvere e lo sciroppo di glucosio; unite poi fuori dal fuoco il cioccolato bianco a pezzetti ed infine la colla di pesce. Emulsionate bene con un mixer. Se la volete più bianca potete utilizzare la polvere di biossido di titanio. (Purtroppo io non sono riuscita a trovarla ma il risultato è comunque apprezzabile ). Se non utilizzate subito la glassa scaldatela al microonde.
Adagiate la torta su una griglia per dolci e colate la glassa bianca sulla sommità partendo dal centro. Rifinite con una spatola i punti non raggiunti dalla glassa se ce ne sono e conservate in frigo se dovete utilizzare la torta in giornata o in freezer. Prima di portare in tavola decorate con delle fragole.

Questa è la mia ricetta per il concorso "Goloso di salute" di Anna Luisa e Fabio e di Stefania dedicato alle torte cremose di Luca Montersino.

29 commenti :

  1. Meraviglia allo stato puro!!! ;))))
    Uno spettacolo!
    Erika

    RispondiElimina
  2. Ma è stupenda! Candida ed elegante... slurp!

    RispondiElimina
  3. che bella! heheh, è proprio vero, prima o poi i pasticceri e chef della tv diventano grandi amici di famiglia!
    brava e in bocca al lupo per il contest
    ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  4. San Luca è san Luca! ...e le sue creazioni sono belle, buone e sempre una bella sfida... Bravissima e auguri per il contest!!!!

    RispondiElimina
  5. Mammamia, che bellezza!!! *.*
    ...e le prime fragole della stagione!! :D
    In bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
  6. Adoro montersino certo a volte mi fa incavolare per gli ingredienti che usa nn spesso reperibili che per la quantità industriali che bisogna utilizzare per preparare una sua ricetta ma resta pur sempre il numero uno e la tua torta è superba!!!bacioni,imma

    RispondiElimina
  7. P.s. Ho visto la ricetta originale del pan di spagna di montersino,per la dose che da che tipo di teglia bisogna usare?lui parla di teglie e non di teglia ma non dice che diametro...ciao

    RispondiElimina
  8. @Imma: con la sua ricetta uso sempre la teglia da 23-24 cm a cerniera e mi viene un pan di Spagna da cui riesco a ricavare tre strati. Aumento però il tempo di cottura fino a 30-35 minuti (forno statico).

    RispondiElimina
  9. ma quanto è vero :)) Ormai sembra di parlare de "la mia amica Nigella" :D
    Bellissima realizzazione!

    RispondiElimina
  10. Oh mamma ma questa torta è perfetta! Hai fatto un vero capolavoro, è così bella che scommetto farebbe invidia anche al Maestro! :-) Compliemnti per la perfetta esecuzione!

    RispondiElimina
  11. un regalo per gli occhi...peccato non poterla assaggiare, nemmeno un pezzettino :-( in bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
  12. ... meraviglioso... che acquolina!!!!

    RispondiElimina
  13. Oh cavolo, che capolavoro di pasticceria!!! bellissimo! poi però me ne infischierei della bellezza per mangiarmene almeno metà!!!

    RispondiElimina
  14. che delicatezza! meraviglioso dolcino, complimenti :) montersino è una garanzia! baci :)

    RispondiElimina
  15. Ahahaha, mi hai fatto morire dalle risate con tutti i tuoi amici inglesi. Ti dico l'ultima id ieri di mio figlio, 4 anni:
    "Mamma, perchè siamo dal dottore?"
    "Perchè il dottore ci deve scrivere una ricetta"
    "Una ricetta di Luca?"
    ...
    Grazie mille per questo dolce, la forma è davvero originale, il sapore quello strepitoso dei dolci del nostro amico Luca!
    Complimenti e grazie mille!!!

    RispondiElimina
  16. un gran bel lavoro e quante informazione su questo dolce, magnifico

    RispondiElimina
  17. Brava Ann, bella ricetta e bel post. In bocca al lupo per il contest.

    RispondiElimina
  18. Mi fai rendere conto di quanto io sia fortunata...perchè?...semplicemnete perché anche Fabio chiama tutti questi chef per nome...ahahahaha
    Complimnti, la tua torta è bellissima, oltre che originale nella forma ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  19. ma che meraviglia!
    tu sei veramente troppo brava!!!!

    complimenti!!!!!!!

    RispondiElimina
  20. Bella davvero bella! E si quando la cucina diventa passione, i grandi chef, quelli che ti fanno sognare diventano tuoi amici :D

    RispondiElimina
  21. Ti dirò...quel sant'uomo del Maestro Montersino non solo da le ricette miracolose, ma le spiega anche benissimo.
    Di certo tu, come me lo hai visto in tv.
    Ed è incredibile, pur non avendo magari mai fatto nulla in cucina, comprendi tutto.

    Molto bella questa ricetta.
    Anche io ho comprato un suo libro che guardo con timore, e attendo il forno nuovo (così non ho a chi dare la colpa se non viene bene!) per poter provare aseguire le sue orme.

    Molto brava come sempre!

    RispondiElimina
  22. fantastica questa torta!! :) anche io utilizzo sempre la ricetta del pan di spagna di Montersino, è una garanzia! :) un bacio, a presto! ;)

    RispondiElimina
  23. Mi era sfuggita questa meraviglia. La segno subito!

    RispondiElimina
  24. dovrei fare questa torta x domenica x una grigliata..mi spaventa un pò però tutta questa lista di ingredienti!

    RispondiElimina
  25. Barbara, alla fine gli ingredienti sono in tutto 1 dozzina, è solo che sono ripartiti nelle tre preparazioni e sembrano di più ;)

    RispondiElimina
  26. Bravissima! Manca però il consiglio più importante: come darle questa forma... Dovrei farla oggi pomeriggio per domani: mi daresti qualche suggerimento per usare uno stampo (anche in privato)? Grazie mille.

    RispondiElimina
  27. @Enrico: per la forma usando lo stampo da Bavarese o quello tondo ci sono le indicazioni in fondo alla ricetta -> composizione del dolce :)

    RispondiElimina
  28. Oops perdona, mi era completamente sfuggito! Si vede che mi si è alzata la glicemia al solo guardare la foto... :-) In effetti basta montarla al contrario!! Grazie ancora.

    RispondiElimina
  29. anche io ho fatto questa torta!!!e strepitosa!!!

    RispondiElimina

{Blog Etiquette}
I commenti sono moderati perché qui:
non si urla scrivendo in maiuscolo
non si spamma
non ci si comporta con malagrazia verso gli altri lettori
si esprimono le proprie idee educatamente
si sta composti a tavola