giovedì 7 aprile 2011

L'arte dell'inganno *Torta salata di uova alla fiorentina con pasta brisée leggera*




La scena della pubblicità è questa: un intrepido giovane, alquanto belloccio, è riuscito a conquistare il cuore (e l'accesso all'appartamento) dell'affascinante pulzella ma, ahinoi, il genitore della fanciulla bussa alla porta e sarebbe alquanto adirato nello scoprire che le virtù della figliola sono state violate. L'eroe beve un sorso della Cola magica con Zero calorie e, invece della fata madrina delle favole, arriva in suo soccorso una squadra militare di pronto intervento che salva l'eroe e sistema l'appartamento mandando in frantumi la finestra del nido d'amore. Il messaggio è chiaro: la cola Zero è robbba da uomini, amico, non è quella brodaglia Light che bevono le femminucce a dieta. Questione di marketing.
Nei momenti in cui nella mia cucina prevalgono le "ricette dei buoni propositi" (non chiamiamole light, shhh!) i maschietti di casa mi guardano con sospetto, prevenuti dall'idea che il piatto avrà poco sapore o peggio. In quei momenti io uso le mie personali strategie di marketing, come ad esempio questa torta salata con brisée leggera. C'è pochissimo burro, ma non ditelo troppo in giro (almeno ai maschietti).


{Torta salata di uova alla fiorentina con pasta brisée leggera} x4

Per la pasta brisée:
40g burro
50g formaggio fresco cremoso light (tipo Philadelphia Light o simile)
3 cucchiai latte scremato o parzialmente scremato
65g farina 00
65g farina riso


Per le uova alla fiorentina:
400g spinaci
150g formaggio fresco cremoso light
4 uova
brodo vegetale iposodico q.b.
sale e pepe q.b.
noce moscata q.b.


Scaldare il forno a 180°
Cuocere gli spinaci in poco brodo vegetale iposodico per 10 minuti. Scolare gli spinaci, lasciarli raffreddare poi strizzarli con le mani per eliminare l'acqua in eccesso.
Mescolare le farine con il burro e il formaggio formando un composto bricioloso, aggiungere il latte e mescolare fino a ottenere un impasto compatto. Coprire con pellicola trasparente e lasciare riposare in frigo per almeno 15 minuti.
Stendere la pasta brisée con il mattarello su un piano di lavoro infarinato. Posizionare la pasta su una teglia da crostata, bucherellare con una forchetta, coprire con alluminio o carta da forno e adagiare sopra dei legumi secchi in modo che la pasta non gonfi durante la cottura.
Infornare per 8-10 minuti, eliminare l'alluminio e i legumi e mettere di nuovo in forno per altri 7-8 minuti.
Mescolare gli spinaci con il formaggio, regolare di sale, pepe e aggiungere la noce moscata. 
Spalmare gli spinaci sulla pasta brisée coprendo bene il fondo. Con il dorso di un cucchiaio allargare gli spinaci e rompere in questi quattro spazi le uova. 
Cuocere per circa 15 minuti fino a che gli albumi sono cotti e i tuorli ancora un po' morbidi.



10 commenti :

  1. E' meravigliosa...soprattutto per lo scopo!!! :D

    RispondiElimina
  2. :-)))) mi piace molto! sarà leggera ma di gusto davvero e poi mi piace l'idea che quando il tuorlo si taglia coli tutto nella torta... slurp!

    RispondiElimina
  3. Secondo me, non è una ricetta proprio "dei buoni propositi" ma....shhhhh, non diciamolo in giro!! :-))

    RispondiElimina
  4. Questa brisè te la rubo sicuramente, è super!Dall' aspetto non si direbbe che questa torat sia fatta con una brisè dei buoni propositi e mi sa che anche il gusto non manchi affatto!Bacioni!

    RispondiElimina
  5. Una fantastica e originale idea, tesoro!!! Complimenti, un bacione

    RispondiElimina
  6. In questo periodo sono votata alla Toscana, quindi come non provarla!!! :-)

    RispondiElimina
  7. Allora, visto che una ricetta dai propositi nobili, direi, te la rubo immediatamente e ai miei uomini non lo dirò mai!!!

    RispondiElimina
  8. oh, quanto fa primavera, e caccia alle uova!

    RispondiElimina
  9. Fantastica questa torta salata!!!

    RispondiElimina
  10. Una sopresa per te sul mio blog:
    http://nonmicibodamore.blogspot.com/2011/04/versatile-blogger-award.html

    Smack!

    RispondiElimina

{Blog Etiquette}
I commenti sono moderati perché qui:
non si urla scrivendo in maiuscolo
non si spamma
non ci si comporta con malagrazia verso gli altri lettori
si esprimono le proprie idee educatamente
si sta composti a tavola