mercoledì 13 aprile 2011

L'angolo del fai da te *Burro d'arachidi*



A volte, anche nella fornitissima Capitale, capita di non riuscire a trovare l'INGREDIENTE necessario, quello essenziale per la ricetta che devo assolutamente provare. Poco importa se sono le 19:30 di sera, se ho girato tutti i supermercati della zona, i negozi specializzati (n.d.a. per chi è di Roma leggi Castroni), i negozi bio, gli ortofrutta, i rigattieri e le bancarelle ambulanti (questi ultimi non hanno a che fare con il cibo ma già che c'ero...): quell'ingrediente proprio non c'è. Sparito nel nulla. Puff. Potrebbe essere la nuova legge di Murphy per le ricette. L' ingrediente essenziale per la tua ricetta sarà terminato in tutti i negozi in cui lo cercherai. 
In questi casi le alternative sono due:
a) cambiare ricetta, accantonare quella su cui sto fantasticando da ore, già assaporando il magnifico dolce/secondo/primo/quello-che-è nella mia mente
b) rimboccarsi le maniche e riprodurlo in cucina.
Quando è possibile scelgo la seconda opzione, ne avevo già parlato qui.
Ricetta super veloce da emergenza quindi. Per i possibili utilizzi, a parte mangiare tutto il barattolino a cucchiaite, rimando  ai prossimi post.


{Burro d'arachidi casalingo}

300g arachidi non salate
3 cucchiai e mezzo olio di semi d'arachidi

Comprate una di quelle buste enormi di arachidi non salate ottime per i party. Posizionate 300g di arachidi sbucciate nel mixer. Azionate alla massima potenza e versate a filo 3 cucchiai e mezzo di olio di semi d'arachide fino ad ottenere una crema densa e liscia. Se necessario aggiungete un altro cucchiaino di olio.
Lasciate raffreddare, il burro d'arachidi sarà caldo per l'azione delle lame, trasferite in un barattolino e conservate in frigorifero.

16 commenti :

  1. mammamia che inventiva Ann, sei super!Grazie per questo post così interessante....bacioni...

    RispondiElimina
  2. hey Ann, credo che la tua ricetta possa partecipare al nostro contest "homemade is better"... se ti va trovi tutte le info sul mio blog!! :)

    RispondiElimina
  3. ecco io ti adoro!!!! proprio oggi ho visto due ricette con burro d'arachidi ma non ho mai visto il burro in questione, gli ingredienti però li ho tutti, poi da quello che leggo si conserva in frigorifero! sono a cavallo! grazie mille! baciii

    RispondiElimina
  4. Grazie cara per questa idea fantastica, prendo nota!!! Complimenti anche per la splendida immagine, un bacione

    RispondiElimina
  5. Ah! Allora il burro di arachidi in realtà non ha burro... Ma pensa...
    Volevo farlo anche io, ma sarei andata a naso e avrei sbagliato... :>

    RispondiElimina
  6. Post che potrei aver scritto io- burro di arachidi a parte, perchè sono allergica all'ingrediente principale. Però, concordo sulla nuova legge di Murphy, con efficacia particolare per chi a Roma non abita e non ha il refugium peccatorum (culinari) di Castroni. Senza contare quando ci metto del mio, confidando in scorte che non ho: sai quante volte mi sono accorta che il piatto programmato da tempo non si poteva preparare perchè- butto lì- era finito lo zucchero di canna o non avevo più lievito?
    Allergia a parte, salvo questa ricetta perchè qualche volta lo usiamo, e poi perchè l'idea di produrre direttamente in casa mi è sempre piaciuta oltre misura.
    Grazie e buona giornata
    alessandra

    RispondiElimina
  7. @Chiara: ma grazie ^_^
    @Mezzaluna: avevo in mente un'altra ricettina per il contest, ma posso inviarne più di una? (Te lo chiedo anche da te per sicurezza =P)
    @Ely: evvai, ricettine con il burro d'arachidi per tutte! :D Sì, si conserva in frigo anche se non so per quanto perché sparisce subito (ehm)
    @Lady Boheme: grazie a te per la visita cara *_*
    @(parentesiculinaria): no, niente burro :D credo che il nome derivi dall'aspetto burroso più che altro :)
    @alessandra: allora non sono l'unica a lanciarmi in una ricetta senza prima controllare dispensa o frigorifero ^-^°

    RispondiElimina
  8. Il burro d'arachidi è difficile da reperire anche da me e spesso mi devo saltare un sacco di ricettine carucce proprio per questa nuova legge di Murphy che hai appena enunciato. Ti ringrazio per aver posto rimedio alla casa (e mi auguro che Murphy non colpisca facendo sparire le arachidi non salate dalla circolazione XD)

    RispondiElimina
  9. Ora sono seriamente nei guai! Se già ne ero dipendente prima, avere la ricetta è un'arma nelle mani :)))) Un bacione

    RispondiElimina
  10. non vedo l'ora di adoperarlo vado matto per il burro di arachidi

    RispondiElimina
  11. Mi piace come hai impostato tutto il tuo blog. E' molto elegante. Brava, Tornerò a trovarti se ti fa piacere. A presto

    RispondiElimina
  12. bravissima! e così è anche più genuino, di sicuro!

    RispondiElimina
  13. Bellissima ricetta brava!!
    un bacione Anna

    RispondiElimina
  14. Grazie a tutti per l'apprezzamento ^-^
    @Gunther e @la creatività e i suoi colori: benvenuti :)

    RispondiElimina
  15. Nuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu!!!!!! hahhhaahhaha è il mio prossimo post!!! Il burro d'arachidi è un must, in particolar modo quando ti ritrovi con un sacco di arachidi e non sai cosa fartene!!!!! ^^

    RispondiElimina
  16. Che bella sorpresa! Sono cresciuta in America mangiando il famoso "peanut butter and strawberry" sandwich e qui in Sicilia mi manca molto perchè non trovo il peanut butter. Adesso con la tua ricetta posso farlo a casa...incredibile! Grazie! E almeno sappiamo che gli ingredienti sono genuini. In quello commerciale chissà cosa ci mettono dentro. Un abbraccio da Trapani.

    RispondiElimina

{Blog Etiquette}
I commenti sono moderati perché qui:
non si urla scrivendo in maiuscolo
non si spamma
non ci si comporta con malagrazia verso gli altri lettori
si esprimono le proprie idee educatamente
si sta composti a tavola