lunedì 13 giugno 2011

*Creme fraiche e Quatre epices* ovvero l'angolo del fai da te II: il ritorno



Corollario alla legge di Murphy per le ricette: "L' ingrediente essenziale per la tua ricetta sarà terminato in tutti i negozi in cui lo cercherai  perché disponibile in un unico esemplare in quanto ingrediente raro ed esotico".

Nei romanzi cortesi il cavaliere errante è sempre impegnato in una quête, un ricerca. Egli - perché è sempre un lui - vagabonda di regno in regno, affronta ostacoli ed enigmi pur di riuscire a trovare il tanto agognato oggetto che lo ha spinto a lasciare le stanze sicure del suo maniero.
Noi - perché è di sicuro capitato almeno una volta nella vita ad ogni appassionato di cucina - peregriniamo di negozio in negozio, affrontando scaffali vuoti e l'incredulità dei commessi pur di riuscire a trovare il tanto agognato oggetto che ci ha spinto a lasciare la comodità della nostra casetta.
Se Perceval è armato di una corazza lucente e del suo coraggio noi dispondiamo di una lista della spesa e di tanta pazienza.
Sto esagerando?
Lasciatemi andare oltre allora.
Non sentite anche voi un coro angelico ed uno scampanio a festa nel momento in cui riuscite a posare le mani su quel pacchetto mitologico di "the matcha/fava tonka/dashi/altro-ingrediente-leggendario-a-vostra-scelta" di cui tanto narrano le cronache di altri food blogger?
Sì, forse ho un tantino la tendenza ad esagerare ;)
Ritorniamo orbene all'angolo del fai da te e accingiamoci a preparare con le nostre mani un paio di preparazioni presenti in molte ricette francesi e di difficile reperimento in Italia.

                                  
 *** 

{Crème fraîche}

250ml panna fresca
30 ml kefir o latticello

In un recipiente di vetro o ceramica mescolate la panna con il kefir. Coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare al caldo per 24 ore.
Dopo le 24 ore la panna, inizialmente liquida, sarà diventata più densa per l'effetto dei fermenti del latte. 
Si conserva in frigorifero per alcune settimane.

*** 
{Quatre épices}

1 cucchiaio di pepe bianco macinato
la punta di un cucchiaino di chiodi di garofano macinati
1  cucchiaino di zenzero macinato
1 cucchiaino di noce moscata macinata

Mescolate tutte le spezie e conservate in un contenitore a chiusura ermetica. Dura circa 6 mesi. 

La crème fraîche può essere comunque montata come una panna normale, il mix di quatre épices serve in preparazioni come paté o in alcune zuppe.

Ricette tratte da  Glorious French Food e Epicurious
Altre ricette francesi su BperBiscotto  

18 commenti :

  1. Oh sulla Crème fraîche mi salvi proprio! Cmq la legge di Murphy non sbaglia mai è una bibbia per tutto!Pensa che vale talmente tanto per la spesa che in certe situazioni diventa introvabile anche il più banale ingrediente, come se quel giorno tutti avessero deciso di cucinare la stessa tua pietanza...mi viene una rabbia!!!Sgrunt!Bacioni!

    RispondiElimina
  2. Bellissima ed originale ricetta, complimenti!!! un bacione

    RispondiElimina
  3. Annamaria:)))) ci rimandi la richiesta sul gruppo non riesco a trovarti!!!
    un bacio! barbaraxx

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo la modalità per farla da sè..apprendo con piacere! ;)
    A presto, buona settimana

    Francesca di SingerFood & Chiccherie ( sono anche nel gruppo su FaceB )

    http://singerfood.blogspot.com/

    RispondiElimina
  5. ...ricette francesi???
    la crème fraiche me la proponevano in ospedale dopo aver partorito i miei figli.
    Mi sembrava una dieta all'ingrasso quando di ingrassare proprio non ne avevo bisogno.
    Ma ero nella grande Parigi, in un ospedale con camera singola ed il mio biambo accanto a me, ...bagno privato.... tutte le stanze erano così, mi sembrava di essere in paradiso.
    I miei parenti potevano andare e venire da mattina a sera, portarmi da mangiare quello che chiedevo... poi uscii dall'ospedale e la crème fraiche, così com'era entrata, uscì dal mio menù quotidiano.
    Potrei anche raccontarvi del purè carote-patate-crème fraiche, una vera delizia per grandi e piccini... ^_^

    RispondiElimina
  6. Ciao,
    ti invito a partecipare al mio primo contest:
    http://bouquetdifantasia.blogspot.com/2011/06/cena-lume-di-lampadina-il-mio-primo.html
    un Sorriso...

    RispondiElimina
  7. mi piacciono tantissimo i post sulle preparazioni di base, sono quelli che trovo più utili in assoluto! segno le ricette!

    RispondiElimina
  8. Grazie per la splendida ricetta!!! Un bacione

    RispondiElimina
  9. @Ka: :D Hai ragione, in quei momenti la legge di Murphy funziona a pieno ritmo
    @Olga e Lady Boheme: grazie :)
    @SingerFood e Chiccherie e Marjlou: spesso alcune preparazioni hanno ricette semplicissime che quando le scopro ci rimango di sasso :D
    @LaFataGolosa: già, questo mese mi cimento con la cucina francese :)
    @Sorriso: vado subito a dare un'occhiata al contest. Grazie per l'invito :)

    RispondiElimina
  10. :D fa un po' caldo, ma io non sono di quelle che spengono il forno...tzè:D e io ho la dispensa piena di ingredienti impossibili.. ( che peraltro quando poi trovo , e uso, spesso mi deludono:D)

    RispondiElimina
  11. Anch'io mi sento una vincitrice quando tengo in mano il tanto ricercato prodotto: pasta brik, fave tonka, kefir... forse ho dei problemi con gli alimenti che contengono una K nel nome... Baci

    RispondiElimina
  12. anche a me piacciono un sacco le cose originali e speciali! complimenti per la tua creme fraiche, un bacione!

    RispondiElimina
  13. Grazie per tutte queste interessanti indicazioni!!!
    Alle volte basta poco per essere felici, anche trovare l'ingrediente che ti mancava può avere lo stesso effetto!!!
    A presto

    RispondiElimina
  14. che meraviglia Ann, mi piace davvero!Un abbraccio...

    RispondiElimina
  15. si è molto più semplice di quello che sembra a me piace molto le 4 spezie insieme

    RispondiElimina
  16. oh giubilio!!!
    sono riuscita a trovare la vera crème fraiche francese al super...
    non ci posso credere! la puntavo da tempo, ma non arrivavamai.
    probabilmente il responsabile del super si è stufato di avermi sempre tra i piedi e me ne ha fatto trovare 1 vasetto.
    dico bene: 1 vasetto solo!
    Io non sono purtroppo per il fai da te per la crème fraiche...
    forse ora riuscirò a fare il puré con patate e carote (^_^)
    Lui non sa che per me la crème fraiche è come un vasetto di yogurt...
    Povero, non sa il valore della crème fraiche nella cucina francese.
    No, davvero... è un peccato!

    RispondiElimina
  17. la cercavo affannsamente da un po' e finalmente ho trovato la ricetta x farla in casa ed averla sempre a portata di mano. Grazie
    ed ora che ti ho conosciuto e torvato così tante bonta' chi ti lascia piu'!!!
    http://angelacucina.blogspot.com/

    RispondiElimina

{Blog Etiquette}
I commenti sono moderati perché qui:
non si urla scrivendo in maiuscolo
non si spamma
non ci si comporta con malagrazia verso gli altri lettori
si esprimono le proprie idee educatamente
si sta composti a tavola