domenica 8 maggio 2011

Uhm *Ciambelle... con lievito madre al forno*



La scatola piena di  ciambelle è incustodita sul tavolo della sala dipendenti. La mano grassoccia e gialla di Homer Simpson si allunga per afferrarne una mentre con voce sognante pronuncia le mitiche parole: "Uhm, ciambelle".
Con la glassa rosa e le codette di zucchero colorate la ciambella diventa la Ciambella per antonomasia, quella di Dunkin' Doughnuts, il fast food per la colazione famoso e presente in tutto il mondo. Ma non più in Italia.
In Italia Dunkin' Doughnuts non ha avuto fortuna, per quel che ne so i negozi chiusero nel giro di pochi anni. Immagino che il motivo sia nella diversa concezione della colazione veloce che hanno gli americani rispetto a noi italiani.
Immaginate la scena: il signor Rossi entra nel suo bar di fiducia, ordina "il solito, grazie" e assapora cappuccino e cornetto in trance - vuoi per il sonno, vuoi perché "ah, bhe, il bar di Tizio ha i migliori cornetti della zona. Lo dico sempre anche a Bianchi, in ufficio, ma quel gaglioffo insiste nel dire che i migliori sono quelli del bar di Caio. Bha, scempiaggini!". E dopo corre in macchina verso l'ufficio.
Qualche ora dopo, dall'altra parte del globo, mr. Ford entra in un fast food, fa una rapida incursione alla cassa (fila permettendo) ed esce in tempo record con una scatola rosa di ciambelle e un bicchierone di carta di caffè bollente. Si infila al volante e sorseggia il caffè mentre guida, dando ogni tanto un morso alla ciambella e cercando di non sporcare il volante di glassa. Che stress. Non fa per me.
Per preparare queste ciambelle, però, ho avuto bisogno di calma (il lievito madre mi mette sempre un po' d'ansia: lieviterà? non lieviterà?)e di un po' di tempo libero, necessario con tutte le preparazioni con il lievito madre. Prendetevela comoda allora e mentre le ciambelle lievitano godetevi l'attesa. E non fatevi prendere anche voi dall'ansia! Le ciambelle lievitano eccome! (Con calma, ma lievitano) :)


{Ciambelle con lievito madre al forno} x 10-12

Per il primo impasto
120g lievito madre
120g farina manitoba
60 ml latte tiepido
20g zucchero
Per il secondo impasto
80g zucchero
1 cucchiaino lievito per dolci
1/2 cucchiaino di bicarbonato
2 uova medie
3 cucchiai di burro o margarina 
mezzo cucchiaino di noce moscata in polvere 
2 cucchiai di latte
200g farina manitoba 


La sera prima
In una ciotola di vetro sciogliete il lievito madre nel latte tiepido con 20g zucchero. Aggiungete 120g di farina, impastate bene, coprite con pellicola per alimenti e lasciate lievitare tutta la notte.
Al mattino:
Mescolate le uova con 80g di zucchero e la noce moscata e portate il burro a temperatura ambiente. 
Setacciate i restanti 200g di farina con il lievito e il bicarbonato e versatela in una ciotola. Aggiungete il lievito madre, le uova e impastate unendo a poco a poco il burro e un paio di cucchiai di latte necessari a rendere l'impasto elastico e sodo e lavorate sulla tavola infarinata per alcuni minuti.
Posizionate il composto in una ciotola unta con un velo di burro o margarina e lasciate lievitare per 1 ora coprendo con pellicola trasparente.
Impastate brevemente il composto, stendetelo con l'aiuto di un mattarello ad un'altezza di circa 1 cm e ricavatene delle ciambelle con l'aiuto di due formine tonde per biscotti praticando con la formina più piccola un buco al centro (oppure utilizzate un bicchere per dare la forma circolare e il tappo di una bottiglia di plastica per creare il buco della ciambella). 
Lasciate lievitare in un luogo coperto e al riparo da correnti d'aria per 4 ore.
Scaldate il forno a 180°C e cuocete le ciambelle per 8-9 minuti al massimo.


{Glassa per ciambelle} x10-12

125 zucchero a velo
30g sciroppo di glucosio (2 cucchiai circa)
60 ml acqua
qualche goccia di colorante rosa
codette di zucchero colorate 
Materiale necessario: un termometro da cucina, fruste elettriche

Mescolate lo zucchero a velo con lo sciroppo e l'acqua in un pentolino, cuocete a fuoco alto portando subito ad ebollizione. Lasciate bollire per 1 minuto circa, fino a che non raggiunge la temperatura di 100°C.
Versate lo sciroppo in una ciotola, facendo attenzione a non scottarvi e aspettate che la temperatura scenda a 60°C. Aggiungete il colorante e montate con le fruste elettriche fino a che la glassa diventa molto densa, occorrono circa 3-4 minuti o anche meno.

Bagnate le ciambelle fredde nella glassa ancora calda e ricopritele con le codette di zucchero. Mettete ad asciugare su un foglio di carta da forno o su una griglia per dolci e aspettate un paio di ore per gustare le ciambelle, giusto il tempo che la glassa solidifichi.  

Con questa ricetta partecipo (e finalmente) al concorso   Homemade is better organizzato dai 3 blog: http://www.mezzalunaricette.blogspot.com/ http://www.shakeandbake.it/http://www.unazebrapois.blogspot.com/

19 commenti :

  1. che delizia!!!! sono golosissime con quella glassa colante :-) baci Ely

    RispondiElimina
  2. che spettacolo!! grazie per aver partecipato!! :D

    RispondiElimina
  3. deliziose e anche bellissime.. il procedimento necessita pazienza, hai ragione! io la colazione preferisco a farla a casa in tutta calma, ciambelle volanti non fanno proprio per me anche se ogni tanto un bel cornetto... :)

    RispondiElimina
  4. Uhm, ciambelle! :P
    Un bacione! :)

    RispondiElimina
  5. Ti sono venute sofficiosissime!!!! Le avrei fatte ancora più rosa, però... ;-) Auguri per il concorso

    RispondiElimina
  6. Ma è golosissima! La devo provare assolutamente!Un modo diverso per usare il mio ciccino-lievitino! Sono fantastiche

    RispondiElimina
  7. Sono veramente spettacolari, tesoro!!! Mi piacerebbe tanto assaggiarne una!!! Bravissima, un bacione e buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  8. mi sento come Homer Simpson...ho un disperato bisogno di cimbelle ora!

    RispondiElimina
  9. Bellissime!!
    passamele un paio grazie!!
    Bravissima
    buona giornata Anna

    RispondiElimina
  10. Che meravigliosa visione!!! sono splendide e sicuramente buonissime!!! ;)

    RispondiElimina
  11. Ammiro le meraviglie che riuscite a fare col lievito madre...
    Io non arrivo a tanto, non ancora per lo meno, mi devo accontentare di quello di birra ;)
    Ma questo è tutta un 'altra cosa...lo so!
    Che meraviglia queste ciambelle! Sono favolose.
    Un bacione

    RispondiElimina
  12. Ci siamo cimentati oggi anche noi con la versione Artusiana (non ancora pubblicato)... ma è venuta tutta storta la nostra ciambellina :) le tue sono perfette!

    RispondiElimina
  13. @Francesca: quando la glassa si raffredda del tutto diventa più rosa, anche se in effetti con un colore più carico sarebbe più stata simile a una ciambella da cartoon :D
    @Nene: ecco, ora voglio provare anche le ciambelle di Messer Pellegrino! :D (Finirà che mangerò ciambelle per tutto il mese...)

    RispondiElimina
  14. E grazie a tutte per essere passate a trovarmi ;)

    RispondiElimina
  15. Grazie per essere passata da me, non conoscevo il tuo blog che ho sBirciato con piacere!
    Complimenti non ti perderò di vista, marina

    RispondiElimina
  16. Questa ricetta mi sa che vince qualcosa

    RispondiElimina
  17. sono troppo belleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!
    complimenti, stracomplimenti! annoto subito! bacioni!

    RispondiElimina
  18. una meraviglia! per la colazione, che voglia! Giorgia & Cyril

    RispondiElimina

{Blog Etiquette}
I commenti sono moderati perché qui:
non si urla scrivendo in maiuscolo
non si spamma
non ci si comporta con malagrazia verso gli altri lettori
si esprimono le proprie idee educatamente
si sta composti a tavola