venerdì 9 novembre 2012

{Torta Megeve} di Pierre Herme


Non so scegliere cosa amo di più tra la meringa e il cioccolato. E' come chiedere a un bambino se vuole più bene alla madre o al padre. Non bisognerebbe mai trovarsi di fronte a dilemmi così strazianti. E' per questo motivo che adoro questa torta: non ho bisogno di scegliere.
Strati di meringa croccante si alternano a morbidi veli di mousse al cioccolato. Bianco su nero. Dolce su amaro.
La bellezza di questo dolce sta in questi piccoli elementi che dovrebbero essere in contrasto tra loro ma che sono invece in perfetto equilibrio ed è una cosa non facile in una torta di questo tipo che potrebbe rischiare di essere troppo dolce e stucchevole. Il segreto è scegliere cioccolato di ottima qualità e con una buona percentuale di cacao al suo interno (almeno 60%) così da bilanciare il sapore meravigliosamente zuccherino delle meringhe.

Come spesso succede per le torte a strati, il dolce è composto da diverse componenti che potrete preparare in anticipo. Per via della presenza di uova crude nella mousse vi consiglio di scegliere uova fresche possibilmente biologiche, di consumarlo al massimo in 2-3 giorni e di evitare di servirlo ai piccoli golosi o alle altre persone che devono fare attenzione a questo aspetto :)



{Megéve}
adattata dalla ricetta di Pierre Hermé

45g di salsa al cioccolato * (segue ricetta)
500g di meringa francese *
300g di glassa al cioccolato *
Mousse:
260g di cioccolato 60%
185 g di burro a temperatura ambiente
3 tuorli di uova medie a temperatura ambiente
5 albumi di uova medie a temperatura ambiente
15g di zucchero a velo
*Salsa al cioccolato:
75g di cioccolato fondente 60%
1 stecca di vaniglia
250 ml di latte intero
*Meringa francese:
5 albumi di uova medie a temperatura ambiente
340g di zucchero
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
*Glassa al cioccolato:
80g di cioccolato 50%
80ml di panna fresca
15g di burro
80g di salsa al cioccolato

Uno stampo tondo a cerniera da 22cm

Riscaldate il forno a 140°C
Preparate la salsa al cioccolato: 
Tritate il cioccolato e mettetelo in una ciotola. Aprite a metà la stecca di vaniglia per estrarre i semi e versateli insieme alla buccia nel latte. Scaldate il latte spegnendo prima dell'ebollizione, eliminate con un colino la vaniglia e versatelo sul cioccolato. Mescolate con un cucchiaio di legno per sciogliere la cioccolata in maniera uniforme.

Preparate la meringa francese: montate con una frusta elettrica gli albumi aggiungendo poco alla volta lo zucchero. Unite alla fine l'essenza di vaniglia.
Versate la meringa in una sac a poche con il beccuccio tondo di circa 12mm di diametro. Rivestite un paio di teglie con la carta da forno. Disegnate sulla carta da forno tre cerchi di un diametro di 22cm rivolgendo verso il basso la parte del disegno per non sporcare la base delle meringhe. Riempite i cerchi con la meringa disegnando una spirale con la sac a poche partendo dall'esterno verso l'interno. Create dei piccoli dischetti di meringa con l'impasto avanzante e mettete a cuocere in forno per 1 ora e 30 minuti circa. Al termine della cottura spegnete il forno e lasciate le meringhe a raffreddare al suo interno senza aprire lo sportello. Le meringhe si asciugheranno completamente ed eviterete che si screpolino in superficie.

Preparate la mousse al cioccolato: fate fondere a bagnomaria il cioccolato oppure al microonde. Mettete il burro in una ciotola e montatelo con la frusta elettrica per fargli incorporare aria. Aggiungete il cioccolato fuso ormai tiepid, i tuorli uno per volta e 45g di salsa al cioccolato. In una ciotola a parte montate a neve ferma gli albumi con lo zucchero. Aggiungete per primo un cucchiaio di albumi al composto di cioccolato, mescolate accuratamente e poi unite il resto degli albumi mescolando dal basso verso l'alto con una spatola per non smontare la mousse. NON conservate la mousse in frigo in questo passaggio perché se si indurisce non riuscirete a spalmarla nella torta.

Staccate i dischi di meringa con delicatezza dalla carta da forno e posizionatene uno sulla base dello stampo.
Ricoprite il primo disco con parte della mousse. Ripetete l'operazione terminando con uno strato di meringa.
Mettete in frigo a solidificare per almeno un paio d'ore.

Preparate la glassa al cioccolato: tritate il cioccolato. Scaldatela panna spegnendo prima dell'ebollizione e versatela sul cioccolato. Mescolate con un cucchiaio di legno per sciogliere la cioccolata in maniera uniforme. Unite il burro a pezzetti e la salsa al cioccolato.
Lasciate intiepidire la glassa. Aprite lo stampo a cerniera aiutandovi con un coltello lungo per staccare la torta dai bordi. Versate sulla torta la glassa al cioccolato colandola al centro della sommità della torta e ricoprendo tutti i bordi. Conservate il frigo per almeno una notte prima di servire.










32 commenti :

  1. Wow!!! E' fantastica, mi toccherà incrementare la scorta di uova in frigo e...procedo! ;)

    buon we

    loredana

    RispondiElimina
  2. la torta di oggi sembra essere molto golosa....che brava!
    bacioni

    RispondiElimina
  3. Che torta invitante, adoro anche io meringa e cioccolato!!

    RispondiElimina
  4. Cara Annamaria, la torta è stupenda.. invita subito ad un'assaggio, u far scivolare la forchetta tra i veli dolci e amari che hai assemblato in maniera perfetta.
    Pierre Hermes l'ho visitato, o meglio le sue boutique del gusto, a Parigi... rimani incantato... una ricetta molto golosa.
    Buon week end!
    Laura

    RispondiElimina
  5. che meraviglia!!! *-* solo a vederla viene l'acquolina in bocca!!!
    complimenti ^-^

    RispondiElimina
  6. Non conoscevo questo dolce, ma mi hai fatto innamorare *_*

    RispondiElimina
  7. Che bella questa torta. Il mio Amore chocoaddict apprezzerebbe tantissimo. Me la segno che magari potrebbe essere proprio la prossima :) Ho un piccolo problema con la mousse al cioccolato, però. Quando incorporo gli albumi con la spatola, non riesco ad amalgamarli bene al resto del composto e mi restano sempre dei puntini di albumi bianchi. Come posso ovviare a questa cosa?

    RispondiElimina
  8. Ps. Grazie anticipatamente :)

    RispondiElimina
  9. Ciao ho scoperto oggi il tuo blog, complimenti è tutto così bello! Le foto, le tue ricette e l'abilità incredibile con cui le realizzi. E' stato un piacere conoscerti.

    RispondiElimina
  10. ciao cara, come sempre complimenti per il tuo blog e scusa se passo poco... ho pensato a te con un pensierino... se ti va passa da me :)
    Buona giornata
    Sara

    RispondiElimina
  11. @Paola: assicurati che gli albumi e il cioccolato siano entrambi a temperatura ambiente. Aggiungi un cucchiaio o due di albumi al cioccolato e mescola bene per ammorbidire il cioccolato che potrebbe rapprendersi. Poi aggiungi il resto degli albumi poco alla volta. Con me di solito questo metodo funziona, fammi sapere :)

    RispondiElimina
  12. La dedizione con cui fai i dolci tu, è unica!
    Sembra una torta appena uscita dalla pasticceria, sei molto brava!
    Valentina

    RispondiElimina
  13. Che brava che sei. I tuoi dolci, le tue creazioni dicono grande passione. Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Ma cos'è questa bontà e beltà?! Complimenti me la devo ricordare per il compleanno di mia mamma che va matta per la meringa!

    RispondiElimina
  15. ma che spettacolo, davvero una dolce meravigloa!!!!

    RispondiElimina
  16. con questa secondo me ti sei proprio superata! E' vero non si può scegliere tra meringa e cioccolato :D :D finiremo tutte e due nel girone dell'inferno insieme a Ciacco ;-) ma come rinunciare ad una delizia simile? E qui ti cito "Strati di meringa croccante si alternano a morbidi veli di mousse al cioccolato. Bianco su nero. Dolce su amaro". Ecco. *__* ora deglutisco e svengo!
    un bacio :-)
    Laura

    RispondiElimina
  17. che studio dietro a questa ricetta! elaborata e lunga, ma ne deve valere certamente la pena. sei stata bravissima

    RispondiElimina
  18. Scusa ancora per la domanda banale, ma i due cucchiai di albumi da aggiungere devono essere già montati, giusto?

    RispondiElimina
  19. @Paola: esatto, prelevi due cucchiai di albume montato, lo mescoli alla cioccolata senza fare particolarmente attenzione, serve solo per ammorbidire la cioccolata. Questo dovrebbe evitare i grumi di albume :)

    RispondiElimina
  20. sembra complicata...ma molto buona!

    RispondiElimina
  21. sono semplicemente in estasi davanti a tanta golosità!

    RispondiElimina
  22. come si fa a resistere ad una torta così golosa...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  23. Ciao Annamaria, siamo Cecilia e Viola, di Frizzi e Pasticci; se passi dal nostro blog c'è un pensierino per te: http://cecieviola.blogspot.it/2012/11/ebbene-si-siamo-due-versatile-bloggers.html
    Sei libera di non girarlo; a noi basta avertelo consegnato, perché te lo abbiamo attribuito di cuore. Un abbraccio
    Ceci e Viola

    RispondiElimina
  24. Questa torta è bellissima!!
    Complimenti per il blog è davvero bello e interessante.
    Ciao
    Doretta

    RispondiElimina
  25. ciao cara, piacere io mi chiamo Vanna,e sono felice di essere passata da te! trovo il tuo blog molto interessante e quindi mi sono unita, se ti va di venire da me mi fa molto piacere, a presto! http://ledeliziedivanna.blogspot.it/

    RispondiElimina
  26. vale veramente la pena di provarlo mamma mia una goduria

    RispondiElimina
  27. *_______* Meravigliaaaaaa!!!!
    Devo studiarla per bene, devo riuscire a farla anche iooo!!!

    RispondiElimina
  28. Ciao Annamaria!ho scoperto l'altro giorno il tuo blog ed è fantastico!!
    questa torta poi!! non vedo l'ora di realizzarla!
    se io volessi farla più piccola tipo in uno stampo da 18cm come devo diminuire le dosi?
    grazie in anticipo!
    Nadia

    RispondiElimina
  29. @Nadia: il tempo di fare due calcoli e ti dico :D

    RispondiElimina
  30. @Nadia: vista la proporzione tra i due stampi dovresti dividere tutto per 1,5. Unica accortezza: ricordati che devi diminuire anche i tempi di cottura degli elementi in forno rispetto a quelli riportati qui. Prova a ridurre di 10min e poi regolati ad occhio (o a naso).

    RispondiElimina
  31. Mioddio che buona. Voglio rifarla :-)
    Non lascio mai tanti commenti nei blog, ma te li faccio per l'estetica e per le ricette assolutamente carine!
    baci
    C.

    RispondiElimina

{Blog Etiquette}
I commenti sono moderati perché qui:
non si urla scrivendo in maiuscolo
non si spamma
non ci si comporta con malagrazia verso gli altri lettori
si esprimono le proprie idee educatamente
si sta composti a tavola